Caricamento in corso...
titles
"
INTRODUZIONE

Il progetto ha inizio nel 2005 per opera dei micologi provvisti di attestato signori Eli Mordasini in Spruga e Fausto Beretta in Brissago. Lo studio denominato “Rilevamento delle specie fungine nella Riserva Forestale d’Onsernone” ha lo scopo di rilevare la biodiversità fungina e fornire indicazioni utili ai gestori della riserva per favorirne la tutela. L’intenzione è quella di seguire lo sviluppo della flora micologica in relazione all’evoluzione spontanea di un vasto comparto del bosco. A livello scientifico, si potrà monitorare, quali specie sono indicatrici di un bosco prossimo allo stato naturale. Nel agosto 2005 una sintesi del progetto è stata presentata alle autorità, durante una manifestazione appositamente realizzata con il gruppo Amici di Comologno.
foto1 foto2
Il rilevamento delle specie fungine é finalizzato a conoscere il patrimonio macromicetico e alla tutela delle varie specie fungine. Considerato come il progetto della RFO non è svolto da micologi professionisti, le specie rilevate saranno essenzialmente quelle dei cosiddetti macromiceti, funghi cioè che producono corpi fruttiferi visibili a occhio nudo, vale a dire superiori a 1 mm di grandezza. Rientrano in questo gruppo più che altro specie appartenenti alla classe degli Ascomycetes e Basidiomycetes.